Dimagrire Respirando

on luglio 11 | in Amerai il corpo tuo come te stesso, Salute e benessere | by | with No Comments

Dimagrire Respirando

Sembra assurdo ma è possibile, facile, dimostrato!

Perdere peso solo respirando si può: ad affermarlo è un team di ricercatori della University of New South Wales, che ha appunto scoperto che oltre l’80 per cento del grasso corporeo lascia il corpo mediante l’espirazione

Quando mi hanno detto quanto sto per riferirvi ero sconcertato, per un attimo un sorriso incredulo ed ebete si è stampato sulla mia faccia, e se non fosse che chi me stato che chi stava sostenendo ciò, oltre a portare studi internazionali di altissimo livello come evidenza, è uno dei ricercatori più geniali che l’Italia a mio avviso abbia, Dario Boschiero Founder and President Open Academy of Medicine, President BioTekna – Biomedical Technologies, forse non sarei stato così attento.

Tutto del resto è parte integrante di come funziona l’ossidazione del tessuto adiposo (quello che sui giornali chiamano bruciare il grasso) nel nostro corpo, legato al nostro sistema nervoso, ovvero la nostra centralina di controllo

Per ottenere i risultati ovviamente la respirazione non deve essere casuale, ne legata agli esercizi che si trovano in tal proposito su youtube o su google, perché tutto dipende dal nostro sistema nervoso e quindi servo un Biofeedback (un sistema che legge il nostro sistema nervoso) ed adegua la respirazione alle sue risposte.

Non è difficile, è impegnativo, durante le sedute, si suda e si fa grande uso dei muscoli inspiratori ed espiratori, ma durano dai 2′ fino ad un massimo di 10′

Serve farlo tutti i giorni, ed è necessario aver valutato la composizione corporea del nostro corpo, lo stato del nostro sistema nervoso, se è necessario integrare con dei “basicizzanti” prima della respirazione

I risultati sono sorprendenti, e non aiutano solo l’ossidazione del tessuto adiposo, ma ottimizzano il nostro stato di salute ed il nostro sistema nervoso, vera centralina di controllo, non solo del nostro corpo, ma di come recuperiamo dopo un allenamento, come digeriamo, come dormiamo, come percepiamo il mondo ed appunto come ossidiamo il tessuto adiposo

Come funziona il meccanismo entriamo nel dettaglio: Il nostro cervello da solo consuma a riposo il 65% di quello inserito con la respirazione, restano gli organi, i sistemi nobili, nel caso di una non corretta respirazione, quindi, saranno i muscoli a “risentire” di questa calo di una corretta ossigenazione a riposo.

Il meccanismo che consente questo smaltimento attraverso il respiro è spiegato a partire dalla composizione dei trigliceridi, grassi contenuti nel sangue che sono composti da tre tipi di atomi: carbonio, idrogeno e ossigeno.

Quando si perde il grasso in eccesso, un processo chiamato ossidazione porta all’apertura degli atomi in molecole di trigliceridi.

Gli studiosi hanno scoperto che quando 10 chilogrammi di grasso vengono completamente ossidati,

8,4 chilogrammi si dissolvono attraverso i polmoni sotto forma di anidride carbonica (CO2).

I restanti 1,6 chilogrammi diventano acqua (H2O).

Da qui’ l’importanza di idratazione e respirazione.

Lo studio ha anche evidenziato che l’ossigeno inalato necessario per questo processo metabolico pesa quasi tre volte di più del grasso che si sta perdendo.

L’ossidazione di 10 chilogrammi di grasso umano richiede l’inalazione di 29 chilogrammi di ossigeno, con una produzione totale di 28 chilogrammi di anidride carbonica e 11 chilogrammi di acqua.

Questa non è fantascienza,

non prodotti miracolosi,

tecniche mirabolandi,

tutto questo siamo noi, come funzioniamo nella nostra fantastica e perfetta complessità. Per me provare a rendere tutto questo comprensibile e facile, donado strumenti facili, utili, quotidiani, per ottimizzare la qualità della nostra vita e la nostra performance psico-fisica è fantastico ed è una vera e propria missione.

Ruben Meerman e Andrew Brown, autori dello studio dicono: “Questi risultati mostrano che i nostri polmoni sono l’organo di escrezione primaria per la perdita di peso”.

In quest’ottica, per dimagrire basterebbe mangiare meno rispetto a quanto si elimina tramite la respirazione, o respirare di più e meglio.

Ecco perché praticare attività fisica aiuta in questo senso, in quanto aumenta il ritmo metabolico di 7 volte in un ora di esercizio, infatti se ci limitassimo al dispendio di Kcal, sarebbe impossibile dimagrire, ed ecco un errore fondamentale su cui per troppo tempo di è basata una nutrizione non circadiana ed alterata, incentrata solo sulla riduzione kcal.

Se vuoi provare gratuitamente come dimagrire respirando, apprendere le tecniche respiratorie ottimali in base al tuo sistema nervoso contattami, vieni a provare gratuitamente e di persona sentirai cosa significa usare un biofeedback respiratorio ed ottimizzare la tua forma fisica, la tua salute, il tuo benessere.

Con una pubblicità che ci abitua a falsi miracoli tra troppi anni, passare alla conoscenza della scienza, è l’unica strada per rispettare la natura del nostro corpo.

 

Pin It

related posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »