logo

Mi Puoi trovare presso

  • Centro estetica Cleo Bellinzona, Svizzera CH
  • Bolzano
  • Palestra Metropolitan Biella
  • FKS Lamar Project Roma

info@francescomenconi.it

Centro Medico Estetico Aequilibrium Carrara Italy

Top

poesie Tag

Francesco Menconi / Posts tagged "poesie"
siamo lenti - poesia

Siamo lenti

Siamo lenti, ci sorprende il destino, passi lividi d’un cammino ali spiegate senza vento, siamo quasi senza senso, lo cerchiamo avidamente, tra gli occhi della gente, tra le mani, ed i pensieri, ma siamo lenti, anche se ieri, velocemente è già passato, e ciò che pargolo era in culla, un grande stronzo è diventato. Siamo lenti, ci attacchiamo a corde e funi, ci alteriamo coi profumi, ci vorremmo ciò che non siamo, e poi sempre, un po’, crediamo. Siamo lenti, passiam veloci, come lampi e temporale, e la differenza solo, la fa un gesto da donare. Autore: Francesco Menconi Ti è piaciuta questa poesia? Scrivi un tuo commento, oppure Iscriviti alla mia Newsletter, per rimanere in contatto con me e ricevere articoli, news, date eventi...

un altra vita - poesia

Un’altra Vita

Ascoltar sempiteri al voltar dei tuoi ieri, occhi a fuoco e’l ricordo, misi fiamme che’l sordo, ascoltò sulla pelle. Le tue anime belle, fuggon liete al destino, tu sorridi e vicino, defraudasti il presente. Il dolor mio si perde tra le labbra ed il domani, voi tacete villani, che nel credo ragione, si nascose fuggente. si! la chiamano gente, e del rogo la piazza, diede a lor i poteri, fu di un dì come ieri, odo ancora le grida, fu peccato l’accidia fu peccato il tuo seno, la mia lingua e la mano, fu peccato supremo. Or ascolta la voce, che pacata all’orecchio, disse al tuo cospetto, tu vali una vita, vali morte, ferita, vali questo cammino, vali rogo e destino, vali il demonio gaudente, al desiderio piegato, per nulla prostrato, ora guardo la gente. E mentre urlo possente odo voce alla mente, vale più il mio presente, di ogni giudizio, vale più la condanna, del libertino supplizio….   Autore: Francesco Menconi Ti è piaciuta questa poesia? Scrivi un...

se parli di..

Se parli di….

Se parli di profondità perchè poi ti fai problemi per l'apparenza? se parli di naturalezza perchè poi senza trucco non esci? se parli di forza perchè poi hai bisogno di oggetti che ti ci facciano sentire? se parli di coerenza perchè allora sbagli e cambi? se incolpi gli altri perchè perdoni te stesso? se giudichi perchè ti da fastidio quando ti giudicano? se credi perchè con te stesso hai così tanti dubbi? se ti senti intelligente perchè non hai ancora capito la tua vita? se parli di giustizia perchè fai di tutto per raggirarla? se parli di essenza perchè poi muori senza materialità? ma soprattutto se dai dei paletti all'amore, come dovrebbe essere, cosa significa amare, tradire, allora perché desideri? Autore: Francesco Menconi Ti è piaciuta questa poesia? Scrivi un tuo commento, oppure Iscriviti alla mia Newsletter, per rimanere in contatto con me e ricevere articoli, news, date eventi...

dammi un attimo..

Dammi un attimo

Dammi un attimo in questo tempo, privo del senso di un sol momento, ascolta la nota priva di suono, ricorda peccando che nasci da uomo, sorridi sbagliando e in un sol momento, gusta il senso di questo vento...

le menzogne non ce la fanno - poesia

Le menzogne non ce la fanno

Non ce la fanno, le menzogne non ce la fanno, si celano tra le parole, si esprimono negli sguardi, ma le tue fantasie violentano le certezze, stuprano la morale, la verità di quel che senti pulsa fino a far male. Non ce la fanno, le menzogne vivono nell'apparenza, ma le vene della sostanza, emozionano quel che sei, nel toccarti i capelli, nel morderti la bocca, nel far finta che non ti guardi, mentre il desideri, tocca...

basta un corpo - poesia

Basta un corpo…

Basta un gesto disse la parola, basta un gesto una carezza sola, basta sentirti un attimo vicino, basta il tocco, d'un bambino. Basta che non cresci disse il tempo, lascia che passi senza intento, vincere l'avversità, è rimanere ciò che sei in ciò che sarà. Basta l'amore disse la mente, senza amore, non servo a niente, basta un corpo, disse la vita, per sentire ogni attimo come fosse infinita...

rapita - poesia

Rapita

Non v'è senso poesia, anima e corpo, di malata follia, sesso e pulsione, illusa nel momento, gusto distratto e, privo di senso. Non v'è nulla in quel che sei, pace alla ragione pace all'intelletto, vali il gusto, vali il tempo, vali l'attimo e senza pietà, non vali il tocco d'una carezza, ma sei l'essenza prima della bellezza...

del tempo e della follia - poesia

Del tempo e della follia

Della follia, ne vale il tempo, di quelle ginocchia sul cemento, del ci provo e non ho idea dell'onda a chi va più lontano, della tappino della schiuma fuso con lo spillo a mano, delle ore con le cuffie e la fantasia che vola, dell'idea di libertà che dai tempi della scuola, pulsa dentro il petto, tra emozioni ed il farti lo sgambetto. Del tuo tempo, ne vale sempre la follia, di questa emozione che esalta la monotonia, degli occhi che non si fermano, a ciò che si deve fare, ma tra un tocco ed una carezza amano sfidare. Ti donerei tutto il mio tempo, ed in un attimo sei mia, volerei assieme al vento, al pulsar di questa melodia. Autore: Francesco Menconi Ti è piaciuta questa poesia? Scrivi un tuo commento, oppure Iscriviti alla mia Newsletter, per rimanere in contatto con me e ricevere articoli, news, date eventi...

dico inizia ma poi - poesia

Dico inizia ma poi…

Dico inizia, ma poi, nulla e via, questa vita me la ruba la poesia, dico inizia, ma poi, penna tratti e melodia, sogni e fantasia… Dico inizia ma poi, tutto sembra inutile senza mano, tutto senza lacrime sembra perso; miste ai sorrisi le amo, quando scendendo, ti riempiono di felicità sono lacrime che non conoscono pietà, sono quelle che dissetano la vita che nascerà. Dico inizia, ma poi, mille volte noi, basta un bacio un pensiero il silenzio, quello vero è fatto di parole, dico inizia, ma poi gesti ed emozioni, tra le rughe dei dubbi, tra i sorrisi del libero pensiero, dico inizia ma poi…. Autore: Francesco Menconi Ti è piaciuta questa poesia? Scrivi un tuo commento, oppure Iscriviti alla mia Newsletter, per rimanere in contatto con me e ricevere articoli, news, date eventi...

ringrazio il mio corpo - poesia

Ringrazio il mio corpo…

Ringrazio il mio corpo per la voce, per quel suo parlare silenziosamente per il suo essere sempre presente, lo ringrazio per i sogni e le possibilità, per tutti i mezzi che mi da, per essere sempre al meglio, di quello che può donare, per saper correre, arrampicarsi, nuotare, per saper usare la forza e la delicatezza, per poter sentire nella forza di una mano, il tocco di una carezza, ringrazio il mio corpo, per il sudore ed il profumo, per essere tutto in un tutt'uno, per farmi sentire il mondo attraverso i sensi gli altri attraverso il cuore, per donarmi nel movimento il dono primo dell'amore...