logo

Mi Puoi trovare presso

  • Centro estetica Cleo Bellinzona, Svizzera CH
  • Bolzano
  • Palestra Metropolitan Biella
  • FKS Lamar Project Roma

info@francescomenconi.it

Centro Medico Estetico Aequilibrium Carrara Italy

Top

Author: Francesco Menconi

Francesco Menconi / Articles posted by Francesco Menconi (Page 5)

L’industria del fitness genera malessere

L'industria del fitness genera malessere Come il fitness è diventato "fritness", storia di una triste evoluzione L'industria del fitness genera malessere, la cosa è sin troppo evidente, ma approfondiamo insieme. L'industria del fitness per anni ha venduto cose: attrezzi, integrazioni, vestiti, programmi di allenamento, diete, quasi nella totalità inutili, e creato miti, quasi nella totalità deleteri. Vi chiedete perchè? business, perchè i manager malati del soldo, hanno visto lungo, ed in nome ad i nostri desideri di "essere in forma fisica" oserei dire in "apparente forma fisica" ci hanno venduto, fatto credere, sperare, sognare, di tutto. Il giro d'affari solo in Italia è di 22 miliardi di euro l'anno, e di questi miliardi pochi, troppo pochi sono fatti onestamente, da personale competente e qualificato. Per approfondire clicca QUI (fonte...

3 uova al giorno, levano il medico di torno

Tre uova al giorno? Levano il medico di torno! Le uova fanno “venire il colesterolo”, le banane fanno male ai diabetici. Vi "prego" possiamo smetterla? Purtroppo nel fantomatico mondo del sapere “googoliano” spesso incappiamo in queste affermazioni, che diventano ancor più drastiche quando le persone asseriscono decise: “me lo ha detto il medico!” povere uova. Pensate a me, povero Personal Trainer equiparato a quei disperati delle palestre h24, pagati mediamente come “immigrati clandestini”, che dovrebbero farvi sudare e fare gli splendidi, come posso ribattere al cospetto della “intoccabile” classe medica? Provo a farmi capire, a portare il supporto della scienza, ma dall’altra parte, nonostante mi impegni per essere professionale e convincente, mi guardano mediamente scrollando la testa, come se mi ascoltassero per farmi un piacere e dentro di loro pensano:...

Culo perfetto in 2 mosse

Culo perfetto in 2 mosse La moda dilagante del culo perfetto in 2 mosse con vita da "vespa" finalmente è una realtà. Leggete questo articolo per avere anche voi un culo perfetto. Forse avrei dovuto usare "sedere" è più politically correct, ma culo rende meglio l'idea. In America è la moda del bigger hips and smaller waist - sta spopolando, culo perfetto e grande, vita sottile. In Italia ci salva ancora quel falso pudore che vado a "farmi il seno" ma meglio che non si sappia, vado dal chirurgo estetico ma non lo dico a nessuno, mi faccio l'addominoplastica ed i glutei ma mi metto la felpa in vita quando vado in palestra, perchè noi siamo più combattuti dai sensi di colpa, dal giudizio bigotto e "falso morale". Inoltre possiamo continuare a giudicare quelli che lo...

No Pain, No Gain tutta la verità

No Pain, No Gain tutta la verità Come un motto può diventare condanna Dai Romani fino ad Hitler, storia di una violenza, chiamata con tanti nomi, che sembra trasversale ad ogni "cultura" - no pain, no gain è un motto antico, che andrebbe abolito per sempre. No pain no gain, un modo dire degli anglosassoni secondo il quale "non c'è progresso senza dolore", "se non soffri non progredisci", ed è stato usato per la prima volta da Jane Fonda nei suoi video di aerobica per "casalinghe disperate" famosi negli anni 80.  Il che dovrebbe già far comprendere il livello. Qualcuno ci ha provato, abbiamo un cibo indecente, una cultura del corpo senza senso, allora cosa facciamo? beh motiviamoli, facciamoli esaltare, facciamoli sentire speciali, unici, facciamogli credere che anche se...

Bio peggio di Pinocchio

Bio peggio di Pinocchio le mode che invadono il mondo Tra le tante mode che hanno invaso il mondo, dopo le fasce massaggianti e gli elettrostimolatori, dopo le pedane vibranti e i cibi light, mai nessuna è stata così invasiva e potente come quella del "BIO". Se è Bio è per forza buono, se è bio "sono garantito nella qualità", se è bio allora proteggo il mondo e lo salvo dall'inquinamento e dalle multinazionali. Ma siamo proprio sicuri che anche solo una di queste speranze sia vera? Partiamo da una certezza esiste il buono ed il cattivo in tutto, nel non Bio e nel Bio, certo è che il secondo, per il carico "di salvatore del pianeta" che ricopre, per il continuo stimolo pubblicitario che suscita, dovrebbe garantire qualcosa di...

Pane integrale tutto da buttare!

Pane integrale tutto da buttare! O quasi, almeno per le ricerche effettuate ad oggi Presso i principali centri commerciali e non solo Pane integrale ebbene si, la moda del bio, del "naturale" (in attesa che qualcuno mi spieghi cosa significhi e perchè viene fatto la differenza con chimico), è quanto mai presente, successiva a quella delle kcal, del light, del senza zucchero e dell'olio di palma, ed ha colpito anche il pane. La moda del pane integrale, ai cereali, ai fiori si sesamo alpini dell'Himalaya, o quello era il sale? vabbè insomma, questa moda sarebbe fantastica, ed invece ancora una volta vince il "guadagno" insano, a danno dei contribuenti. Non mi soffermo sulla mediocrità culturale di chi legifera in Italia, ma la legge che permette di scrivere integrale, di farro, ai...

Feste di natale e malessere

Feste di natale e malessere Quando le feste diventano la manifestazione di un alterata percezione di se e del gusto. Festeggiare con il cibo, può essere convivialità o malessere, in queste feste di natale e malessere. Siamo a natale, ma vorrei valutare per l'ultima volta le nostre abitudini con una visione un attimo distaccata e analitica.  Lontano dal giudicare, ma vicino alla necessità di comprendere qualcosa che a mio avviso, stride, qualcosa che non riesco completamente a capire e per la quale, chiedo il vostro aiuto. PARTIAMO DAI DATI UFFICIALI Secondo i dati raccolti nel 2010 dal sistema di sorveglianza Passi, in Italia il 32% degli adulti è sovrappeso, mentre l’11% è obeso. In totale, oltre quattro adulti su dieci (42%) sono cioè in eccesso ponderale in Italia. L’Organizzazione mondiale della sanità...

lo sport deve essere un piacere

Lo sport deve essere un piacere

"Lo sport deve essere piacere, gioco, divertimento - non agonismo a tutti i costi!" Intervista con Francesco Menconi, istruttore e docente centro sportivo nazionale, autore del libro “Amerai il corpo tuo come te stesso”. Nella sua conferenza parlerà di bambini e movimento, di benessere e scuola. Spesso parlando di attività sportive dei nostri figli si sente la parola “agonismo”. Cosa ne pensa? L’agonismo non dovrebbe essere preso in considerazione fino ai 10, 12 anni. Bisogna iniziare a far muovere il corpo in un certo modo, non finalizzato ad una determinata prestazione. Il movimento parte dal momento in cui nasce il bambino, è attraverso il movimento che il bambino esplora il mondo, con il suo corpo e con i cinque sensi. Il movimento è nella natura dell’essere umano. Il “problema”...

finisce un sogno

Finisce un sogno

Finisce un sogno…. ..anche se in realtà non finisce un sogno solo ma solo un’avventura… i sogni, quelli veri non finiscono mai… E’ finita presto l’avventura “Life” iniziata con tante, forse troppe, aspettative. Dopo mesi di silenzio per rispetto delle figure in gioco, oggi, dopo qualche mese dalla mia uscita, sollecitato dalle continue e legittime richieste di informazione sulla mia presenza o meno nell'associazione della palestra, scrivo questo post guidato dalla necessità di fare chiarezza, per rendere pubblica e ufficiale la mia decisione, e per spiegare le motivazioni che mi hanno indotto a prenderla. Cominciata dietro una mia idea, dopo aver trovato i locali e coinvolto i soci, l’avventura della Life prende vita a maggio 2014 con l’inizio dei lavori e la successiva apertura nel settembre 2014. Lo scopo era...

sogni o bisogni?

Sogni o bisogni?

Partiamo dai sogni o dai bisogni? Mi sono sempre chiesto quanto del “dolore della vita” dipendesse dal pensiero, quanto del pensiero dipendesse dalla biochimica, e quanto dall’empatia, o dalla propriocettività corporea… Perché? Perché mi piace vedere che le persone stanno bene, grazie all’allenamento ci ho preso gusto, così il mio punto di vista non è quello di uno psicoterapeuta, ma di un semplice istruttore di Ginnastica, un ricercatore del Movimento del corpo, che nel tempo, empiricamente e poi scientificamente, ha compreso come questo legame mente corpo fosse imprescindibile, forte, quasi impalpabile ma osservabile neppure troppo finemente. Quando le persone si muovono rinascono così tanto che, se nel pensiero qualcosa è turbato, si ammalano di sport. Perché il Benessere, in un mondo che sembra fatto apposta per il malessere, è qualcosa...