fbpx
Eroi del nulla, nel fitness del niente

Eroi del nulla, nel fitness del niente

Una descrizione di come mai il fitness del niente, non produce salute, crea complessi, ammala le persone, con il mito degli eroi.

 

Leggete se volete salvarvi, perché non sarà per nulla facile, il nuovo dolore passa dai falsi super poteri

Il mito dei super eroi è leggenda, è storia antica.

In antica Grecia gli eroi erano i figli di un Dio ed un mortale, ed erano gli eroi, quella della mitologia, di cui le gesta venivano raccolte e tramandate.

Ma anche gli eroi avevano un punto debole che li rendeva fragili, mortali, umani.

Gli eroi non esistevano, erano personaggi del mito, e questi racconti servivano per insegnare l’etica, la morale, per creare il tessuto sociale e non solo.

I Greci, conoscevano la differenza, tra i mortali e gli immortali, sapevano quanto in questo, la natura era la regina.

La vita è breve, l’arte è lunga, l’occasione fuggevole, l’esperimento pericoloso –  Ippocrate

Dagli eroi dell’antica Grecia si è arriva agli eroi moderni, che ultimamente spopolano con gli eroi Marvel.

Una cosa accomuna questi eroi con quelli antichi, il senso del dovere, del sacrificio, del cadere e rialzarsi, del percorrere ad ogni costo, del rimanere in costante tragedia.

Nell’epoca moderna, inoltre si è aggiunta una sfumatura importante, l’espiazione del male attraverso il dolore, la “catarsi”.

Ma anche questi eroi non esistono, sappiamo che Superman, Spiderman, l’uomo roccia, non esistono. Spero.

Eroi del Fritness

 

Nel fritness, osserviamo lo stesso fenomeno, con molte problematiche più gravi.

Nessuno a questi eroi del nulla, ha mai detto di non essere figli di un dio e un mortale.

Ma soprattutto molti di questi falsi eroi credono di esistere!

Nessuno ha mai detto, a questi falsi eroi, di non avere un punto debole, di potersi sacrificare per un bene comune, ma soprattutto di non essere eroi

Gli eroi del fritness, sono egocentrici senza senso, atti all’esaltazione dell’IO ad ogni costo.

Nessuna polis, nessuna urbe, nessun fine superiore divino, al massimo i cuori su instagram ed i like su facciadilibro.

Ma un altro punto è in dissonanza.

Mentre nel mondo antico, le loro possibilità erano di origine divina, nel mondo moderno, sono frutto di bugie, di droga, e ricordate, non esiste più omertoso del drogato medio del fritness.

Questa mescolanza senza senso fa tremendi danni.

Cambia la visione di come dovrebbe essere un corpo, abituandoci a corpi impossibili da avere naturalmente

Cambia le aspettative, perché ci fa credere subdolamente di poter aspirare a diventare esattamente come loro

(nessun greco aveva l’illusione di poter essere come Omero)

Rende le persone ortoressiche, alla ricerca di macro, e di falso benessere.

Finalizza il movimento ad uno scopo, senza focalizzarsi sul benessere psicofisico

Sono allarmista? leggete quanto segue

 

L’Italia è il secondo paese al mondo per casi di doping a livello olimpico, ed in crescente aumento anche tra i dilettanti!

Il doping si sta allargando a macchia d’olio anche nel settore giovanile e degli amatori, dal ciclismo all’atletica al nuoto, senza contare l’uso di sostanze illecite o pericolose nelle palestre!

Gente disposta a tutti per vincere una maglietta, ovvero disposti a rischiare la vita, alla salute, per poter dire IO HO VINTO, sono arrivato PRIMO!

E dove non vi è la competizione con gli altri, strettamente legata all’evento, vi è sui social, con continui post di quanto fai, cosa fai, quanto sollevi, quanto vai veloce, come mangi, come bevi.

Un delirio di confronto costante che altera il sistema nervoso, il benessere, la salute!

Malate di ortoressia e pregoressia: aumentano le persone con disturbi alimentari

Circa 3 milioni di italiani costretti a convivere con un disturbo del comportamento alimentare, il 96% è donna, anche se la componente maschile è in continuo aumento.

A tracciare il quadro, in vista della Giornata del Fiocchetto Lilla dell’Ini, Istituto Neurotraumatologico Italiano.

Oltre a bulimia, anoressia, obesità, e disturbo da alimentazione incontrollata, iniziano ad emergere in modo sempre più frequente altri tipi di disturbi, come ortoressia, drunkoressia e pregoressia.

Dal punto di vista della mortalità resta però l’obesità la più pericolosa con 56 mila morti ogni anno in Italia per malattie ad essa correlate.

Ma forse il problema è il medesimo, mascherato con diversi “costumi di carnevale”

“Tra i nuovi disturbi – spiega l’esperta all’Adnkronos Salute – troviamo l’ortoressia, una forma di attenzione abnorme e ossessiva a regole alimentari salutiste, alla scelta del cibo in base alle sue caratteristiche.

Utilizzo di macro, di app, di calcoli ossessionati delle kcal, alimentati da anni di diete malate, di false promesse, fatte da persone disturbate, anche se professionisti, o da drogati che dicono ossessivamente di essere natural.

“A prescindere dalle forme che assume, fregarsene del sovrappeso, l’ossessione per la magrezza, per il cibo e il suo controllo, il dato è allarmante perché questi disturbi portano a conseguenze gravi a livello fisico, psicologico, sociale, lavorativo”.

Tutta la vita inizia a ruotare intorno al cibo e alla paura di ingrassare, di non essere abbastanza definiti, grossi.

Non si riesce più a studiare e lavorare, e anche attività sociali diventano motivo di ansia, non si riesce a saltare la palestra, al pari di chi non ci entra perché vive sul divano, immobile, fermo, la sua esistenza.”

Diversi eroi malati del nulla, con diverse armature che non li difendono da loro stessi.

“L’alimentazione è una funzione biologica primaria, e quando è compromessa le conseguenze toccano tutti gli ambiti della vita”,

Tutto questo per colpa del Fritness del niente, al quale interessa avere ragione, non il vostro benessere

#iomiprendocuradite

 

Francesco Menconi

Ciao, sono Francesco Menconi... Nella mia attività quotidiana di Istruttore e di Personal Trainer cerco innanzitutto di far innamorare le persone del loro corpo, attraverso la comprensione di sé che passa anche attraverso il movimento, perché solo vicini al corpo è possibile trovare il vero benessere... Mi piace scrivere per condividere quel poco che so su questo miracolo chiamato corpo umano.. Se ti va, scrivimi i tuoi pensieri lasciandomi un tuo commento...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.