Mangiare Paleo fa davvero bene?

Mangiare Paleo fa davvero bene?

Dalla moda dilagante alla scienza cosa dovete sapere su questa dieta

Per i suoi “adepti” non ci sono dubbi, è la migliore, anche perché diciamocelo ha un che di atavico, di eroico, mangiare come i nostri antenati pre agricoltura, ovvero? circa 10.000 anni fa, ci fa sentire speciali, ed amiamo sentirci speciali.

Quanto sopra affermato, aprirebbe fantastici dibattiti su quanto sia possibile farlo, (ovviamente anche questa è frutto della fantasia “american style”) nessuno capisce perché dovrei mangiare paleo io abitante dell’Italia, al pari del paleo Russo o Americano, visto che è abbastanza intuibile, come sicuramente mangiavano cose agli antipodi.

Ma la logica non interessa alle nuove “pseudoreligioni” mascherate sempre di più da pseudo salute.

Gli interessa avere gruppi di seguaci, riempiti di pseudoverità, dopo aver destrutturato la verità conosciuta.

La scienza infatti, da tempo dice la sua a tal proposito, e per quanto questa dieta di moda negli ultimi anni, risalga agli anni ’30, come intuizione di un dentista, (a dimostrazione che ognuno dovrebbe sempre e solo fare il suo…) sicuramente le sue basi sono al limite della fantasia, come la maggior parte di diete.

Le persone mi chiedono spesso: “ma allora cosa e come devo mangiare? le kcal? i dolci no, lo zucchero è veleno, con le farine muoio, il latte mai, aiutami perché davvero sono confuso…!”

Prima di rispondervi abbiate pazienza serve fare chiarezza!

Sia chiaro, io non sono un dietologo, ne un dietista, ne un biologo nutrizionista, ma le review scientifiche le so leggere bene, mi occupo di Valutazioni Integrate, studio Pnei, ed alla scienza mi rifaccio sempre quando parlo, come a chi nello specifico, con impegno, serietà e dedizione studia la nutrizione ed i suoi aspetti.

Le diete riconosciute a livello internazionale sono 3:

Mediterranea, Okinawa, Scandinava.

Le diete per essere “validate” per dimostrare davvero che effetti hanno sul corpo, sui  lunghi periodi , hanno bisogno di almeno 20 anni.

E’ successo per la vegetariana, per la vegana, la fruttariana, la respiriana, per la zona, per l’iperproteica, per la low carb e per tutte le altre.

Nate come panacea ed elisir di vita eterna, si sono dimostrate un flop con tanto di dati alterati e stravolti.

Continuo a pensare che siamo quello che facciamo non quello che mangiamo e volete sapere perché lo penso?

non solo perché fior di studi dimostrano che stiamo ingrassando sempre di più perché siamo fermi, ci muoviamo poco, disregoliamo i nostri bioritmi.

Ma soprattutto quello che mi chiedo da tempo è perché da quando sono di moda tutte le diete del mondo, siamo diventati un popolo di obesi?

Serve il coraggio di dire una nuova verità scientifica dimostrata!

L’alimentazione non serve solo a fornire energia, ma anche a fornire gli elementi nutritivi necessari alla vita.

Gli scienziati ed i ricercatori scoprono ogni anno nuovi meccanismi fisiologici e biochimici che aiutano a capire meglio come funziona e come si regola il corpo umano.

E’ ormai appurato che l’organismo segue dei ritmi ben precisi organizzati su su base giornaliera, detti ritmi circadiani.

Questi vengono scanditi dalla secrezione delle sostanze deputate alla regolazione: soprattutto ormoni e neuromediatori 

Per questo da anni giro l’Italia nel promuovere il mio tour “Vivi Circadiano”

I ritmi circadiani di secrezione di molti ormoni e neuromediatori sono a loro volta legati al ciclo sonno-veglia e permettono il corretto svolgersi delle funzioni metaboliche di anabolismo e catabolismo.

Quindi se non seguite il vostro ritmo circadiano, alterate il vostro sistema nervoso, infiammate il vostro corpo, siete disidratati, potete fare tutte le diete che volete ma saranno inutili, se non dopo un apparente miglioramento temporaneo.

Vi siete mai chiesti come mai non riuscite a portare avanti una dieta per più di qualche settimana, visto che dieta dovrebbe essere corretta alimentazione?

Vi siete mai chiesti perché continuano a seguire la via errata, incolpandovi spesso di non essere capaci a seguire le indicazioni?

il problema è che non potete seguirle se non controllate prima il vostro sistema nervoso!

Quindi ricapitoliamo:

Se andate da un professionista che non valuta il vostro sistema nervoso e ve lo dice, qualunque cosa faccia è inutile a lungo termine (tolto un 10% di persone che sono regolate in questo senso)

Se non seguite una dieta circadiana qualunque cosa faccia è inutile a lungo termine

Se non riposate adeguatamente qualunque cosa faccia è inutile a lungo termine

Se non bevete adeguatamente qualunque cosa faccia è inutile a lungo termine

Se non fate attività fisica qualunque cosa faccia è inutile a lungo termine

Se non volete o non potete fare nulla di questo, che è facilissimo tra l’altro, tanto vale mettervi “l’anima in pace” ed accettare ciò che siete e che di fatto non volete fare davvero nulla per la vostra salute.

E questo sia che siate sovrappeso, normopeso, sottopeso, perché la salute non è un peso sulla bilancia.

Ma se davvero volete incamminarvi verso la vostra salute, contattami, perché da tempo io mi prendo cura di voi.

Ma torniamo un attimo alla Paleo:

La cosiddetta dieta paleo aumenta in misura significativa il rischio cardiovascolare e probabilmente anche quello oncologico.

Causa modifiche molto vistose della microflora batterica intestinale, con conseguenze ancora tutte da capire.

Lo dimostra il primo studio controllato mai pubblicato sull’argomento, cioè condotto con un gruppo di trattamento e uno di controllo, i cui risultati sono stati appena pubblicati sulla rivista peer reviewed European Journal of Nutrition.

Visto che la caratteristica determinante della dieta paleo è l’esclusione di legumi, cereali, derivati del latte, oli e zuccheri raffinati, il microbiota si adegua e si seleziona. In questo modo quasi  scompaiono una serie di specie batteriche fondamentali che necessitano di zuccheri complessi come l’amido e le fibre fermentabili preziose. 

Ma i batteri che vanno persi, sottolineano gli autori, in realtà sono preziosi per il mantenimento dell’equilibrio metabolico e della salute, soprattutto del cuore e dei vasi sanguigni, come l’eccesso di TMAO conferma. Quelle stesse specie batteriche, inoltre, sono state associate alla prevenzione di molte patologie croniche associate all’invecchiamento e non solo, ed eliminarle dal proprio intestino non sembra dunque una buona idea. 

La dieta paleo viene pubblicizzata come elisir di salute – concludono lapidari – ma la verità è un’altra, perché l’adesione a essa è associata a elevati livelli di TMAO e cambiamenti nel microbiota fisiologico. Per mantenere intestino, vasi e cuore in salute sono indispensabili molti e diversi tipi di fibre di cereali e legumi, meglio se integrali, e un sufficiente livello di amidi”.

Imparate a non seguire le mode, a non seguire persone che se pur competenti e titolate, seguono le “pseudoreligioni” imparate a diffidare da chi si presenta come salvatore e confonde la scienza con le proprie idee personali.

Un camice non fa un professionista, la persona che è dietro la sua professione fa sempre la differenza!

 

[gravityform id=”1″ title=”true” description=”true”]

 

 

 

 

 

 

Francesco Menconi

Ciao, sono Francesco Menconi... Nella mia attività quotidiana di Istruttore e di Personal Trainer cerco innanzitutto di far innamorare le persone del loro corpo, attraverso la comprensione di sé che passa anche attraverso il movimento, perché solo vicini al corpo è possibile trovare il vero benessere... Mi piace scrivere per condividere quel poco che so su questo miracolo chiamato corpo umano.. Se ti va, scrivimi i tuoi pensieri lasciandomi un tuo commento...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.