fbpx
Stress la tua fonte di energia infinita

Stress la tua fonte di energia infinita

 

E’ la tua risposta atavica alla vita, una fonte inesauribile di energia

 

Se ti dessi una nuova visione dello stress?

 

Quante volte ti è capitato di andare da qualche professionista e sentirti dire…”E’ un po’ di stress, calmati, e vedrai che passa”

Vorrei parlare personalmente con questi professionisti, per capire come lo valutano, con che strumenti, cosa sanno dello stress, ma soprattutto essendo inconscio nelle reazioni (può esserlo nella consapevolezza come no), come possono pensare che la persona riesca a gestirlo?

Quante volte sento di uscire dalla zona di confort, resistere, andare oltre i propri limiti, che serve determinazione, volontà, e mi rendo conto che non vi è davvero la più pallida idea di come reagiamo all’esistenza nella visione olistica e reale del corpo.

Ma torniamo a noi, per capire come far si che lo stress diventi una fonte inesauribile di energia.

ma questa curva ideale in base a cosa varia? è uguale per tutti? da cosa dipendono le nostre fasi di allarme, resistenza, esaurimento?

 

Cambiamo il concetto di stress ed allenamento!

Stress= reazione che si manifesta quando una persona percepisce uno squilibrio tra le sollecitazioni ricevute e le risorse a disposizione.

Si tratta, precisamente, di una sindrome generale di adattamento (SGA) atta a ristabilire un nuovo equilibrio interno (omeostasi) in seguito a fattori di stress (stressors).

Ovvero? ovvero lo stress è ciò che ci permette di vivere, di adeguarci alle variabili della vita.

Malattia, virus, incidenti, allenamento, lavoro, nutrizione, scappare, lottare, fare l’amore, ogni cosa che altera il nostro stato “di quiete” è uno stress a cui il corpo risponde.

Lo fa a seguito di una capacità all’adattamento sviluppata in centinaia di anni.

Percezioni inconsce, sensazioni, pelle, ambiente, temperatura, inquinamento, suoni, rumori, contaminazioni, batteri, microbiota, organi, pensieri, rapporti sociali, affettivi, paure reali e percepite…

Il nostro corpo a seguito di “Stress” attiva, un asse ormonale principale Ipotalamo, ipofisi, surrene, se lo stress continua, modula il sistema nervoso simpatico e parasimpatico, attivando il nervo vago, alterando il cortisolo, come risposta all’infiammazione cronico sistemica.

A questo punto intervengono i “sistemi tampone” che usano le riserve di muscoli ed osso, per dare energia ai sistemi nobili, organi, sistema nervoso, immunitario.

Ma il muscolo nel tempo si esaurisce ed iniziano sintomi che porteranno ad obesità o deperimento, due facce della stessa, bassa, qualità della vita, apatia o frenesia, ansia o depressione, paranoia o menefreghismo, in noi gli opposti della stessa problematica si manifestano, in base alle nostre caratteristiche genetiche e non solo.

Ovviamente a questo punto le interazioni tra ambiente e corpo, vengono modulate ed interagiscono o positivamente o negativamente con i pensieri, il rimugino, le parole che usiamo, ed i significati che gli diamo.

Ma non solo, quello che facciamo, quando ci nutriamo, e l’attività fisica, antinfiammatoria (sperando lo sia, ma raramente vedo attività svolte in questa ottica) che svolgiamo!

Ma io sono un Health Trainer, così prendiamo uno dei massimi esperti in materia :”Come risultato globale di tutte le attuali ricerche si potrebbe dire che lo Stress è una modalità per fornire energia finalizzata a soddisfare i nostri sistemi teleonomici psico-neuro-endocrino-immunologici altamente integrati e vicendevolmente interagenti che compongono il nostro organismo (Bottaccioli F. & A.G., 2017).

Per sistema teleologico intendo un sistema d’informazioni che si modificano nel tempo, seguendo le regolarità caratteristiche dei sistemi evolutivi (Miller, 1970; Monod, 1970; Morin, 1985; Prigogine, 1976) capaci di aumentare la complessità evolvendo nel tempo (Barbieri, 2003; Miller, 1970; Monod 1970; Morin, 1985; Prigogine, 1976).

Quindi non è lo Stress il problema ma come reagiamo allo stress, quanto è pronto il nostro corpo e la nostra psiche a prendere energia da questo sistema, quanta performance abbiamo per gestirlo.

E la reazione da cosa dipende? da quello che facciamo quotidianamente dalle nostre abitudini quotidiane!

Cambiarle è possibile? certo ma non sempre a volte manca energia

Come recuperare energia? vivendo circadiani e modulando il sistema nervoso, allenandolo ad usare l’energia dello stress

 

Ma tutto questo non può essere fatto a caso, le risponde immunologiche, ormonali, gli stati psicoemotivi (influenzati da educazione, etica, morale, convinzioni, credenze, identità) la composizione corporea, l’idratazione, la nutrizione, influenzano tutto questo e vanno sapientemente regolate.

Per questo dopo 15 anni di lavoro come operatore in metodologie antiaging & antistress, ho messo a punto l’Health Test

Che prevede valutazioni, ricondizionamento, attività personalizzate sulle necessità ed abitudini della persona

Perché oggi incamminarci verso la nostra Performance con consapevolezza, armonia, facilità è possibile.

#iomiprendocuradite

 

 

 

Francesco Menconi

Ciao, sono Francesco Menconi... Nella mia attività quotidiana di Istruttore e di Personal Trainer cerco innanzitutto di far innamorare le persone del loro corpo, attraverso la comprensione di sé che passa anche attraverso il movimento, perché solo vicini al corpo è possibile trovare il vero benessere... Mi piace scrivere per condividere quel poco che so su questo miracolo chiamato corpo umano.. Se ti va, scrivimi i tuoi pensieri lasciandomi un tuo commento...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.