allenamenti sbagliati
Allenamenti sbagliati tanta fatica pochi risultati

Tanta fatica e pochi risultati?

Colpa di allenamenti sbagliati!

Ogni volta che ci alleniamo, da soli o con qualcuno che si prende la responsabilità di allenarci, dobbiamo fare attenzione alle conseguenze di possibili allenamenti sbagliati.

 

Molte persone faticano davvero tanto, fanno cose assurde nella “speranza” di stare bene.

Si devastano nella speranza d’ottenere la forma fisica, il benessere.

Vivono per ottenere un aspetto esteriore invidiabile, per sentire quella fantastica sensazione di euforia e forza.

Purtroppo in realtà, capita spesso che stiano minando la loro salute a causa di allenamenti sbagliati.

Siamo il bel paese del fai da te, dove l’amico dell’amico che fa altro nella vita, ti dice quel che un suo amico, che ne sa tanto perché si allena da una vita, gli ha consigliato.

E dove spesso, i professionisti sono imbevuti di teoria, ma nella pratica, hanno davvero seri problemi.

Così nascono il: Corro la mattina a stomaco vuoto per buttare giù questa pancetta e non essere più “appannato” – corro sotto il sole con il K-way, faccio il Trx guardando il video – mi alleno con la scheda fatta sempre all’amico da uno che ha vinto le gare di Natural.

Partiamo da un concetto

Ciò che funziona con i dopati con le persone sane e normali non funziona.

Così abbiamo così eliminato il 90% dei consigli deliranti, leggendari, più bugiardi d’Ulisse (vi sfuggisse perché Ulisse era bugiardo cercate su google)

Questi pseudo animatori turistici, dicono di aver raggiunto quella definizione e quella massa grazie a dedizione, sacrificio, dolore, impegno, no pain, no gain.

Il fatto è che non siamo tutti uguali, non abbiamo tutti la stessa corporatura, né la stessa storia personale e sportiva, ne le stesse caratteristiche di morfotipo e fenotipo, ed è dalla mancanza di queste conoscenze che nascono gli allenamenti sbagliati, ma non solo.

Ma c’è anche un’altra cosa di cui tenere conto per non cadere in allenamenti sbagliati: lo stress non modulato – Clicca Qui

Lo stress, presente anche nell’allenamento, aumenta il tessuto adiposo, il deperimento fisico, impedisce il recupero, manda il corpo in infiammazione cronica.

Quindi bisogna stare attenti bene a cosa facciamo ed a come lo facciamo, perché nonostante il sacrificio la Chimica del Corpo, vince.

Lo Stress fa Ingrassare – Come Controllarlo per Dimagrire

Questo accade dalla notte dei tempi…. un corpo in allarme, si difende.

L’uomo di un tempo, quello delle caverne, subiva stress per la lotta alla sopravvivenza; l’uomo moderno (pressoché uguale a quello delle caverne da un punto di vista chimico e biologico)

Provare Stress non modulato causa ansia.

A questo aggiungiamo lavoro, onde elettromagnetiche, troppo sport, mancanza di recupero.

In caso di Stress l’organismo attivava gli ormoni dello stress, cioè catecolamine e cortisolo, che a loro volta attivano il sistema nervoso simpatico.

L’effetto ha come scopo quello di aumentare l’attenzione, la gittata cardiaca, di demolire le riserve energetiche per fornire glucosio a muscoli e cervello.

Insomma, sono ormoni che preparano il corpo alla lotta, alla corsa, o comunque ad una intensa attività.

L’uomo e la donna occidentali di oggi, vivono con ritmi e tensioni sconosciuti all’uomo primitivo, ma che agiscono comunque sul sistema di attivazione simpatico/parasimpatico, mandandolo in costante “allerta”.

Se un tempo e per migliaia di anni gli stressor erano occasionali e brevi, ora gli stressor, sovente, sono continuativi per tutto l’arco della giornata, ogni dì della settimana.

Immaginate una mamma manager divisa tra lavoro frenetico e bambini, con cellulare in continuo squillo, telegiornali che gettano allarmi e paure angosciose, traffico ecc.

Oppure immaginate l’impiegato in carriera, sempre in lotta per aumentare di grado, al lavoro anche la domenica.

O ancora immaginate chi nel delirio di ripetersi sono stressato, c’è crisi, oddio, che brutta vita, oddio l’inquinamento, i complotti, i grigi e le multinazionali.

Ho già la pancia anche se mangio lenticchie, bevo acqua senza sodio e vivo come un budda….

Perché controllare lo stress parte dall’armonia corpo mente, non dal credo.

Per l’uomo e la donna di oggi è facile trovarsi nel tunnel dello stress per giorni, mesi, anni.

Questo porta ad un iperlavoro del surrene, sia a livello midollare per l’emissione di adrenalina, sia a livello corticale per l’emissione di corticosteroidi.

Tali ormoni, come abbiamo visto, rendono attenti e nervosi, aumentano la frequenza cardiaca a e la glicemia; e così non riusciamo a Bloccare il Pensiero, a smettere di fare, di essere attivi.

Questo non è forza, è Stress..

Non è sono fatto così è Stress…

Non è oramai cosa ci vuoi fare, è Stress e sarà non solo il motivo di una vita lesa, ma dell’insorgere di molte malattie.

Se a questo aggiungiamo cibi ad alto indice glicemico, diete spesso senza senso, “talebanate” alimentari, ascolto i consigli, allenamenti sbagliati (fonte di stress), ecco che abbiamo un cocktail esplosivo.

Il risultato? Ci pesiamo sulla bilancia e forse abbiamo perso peso, e questo può renderci felici.

Purtroppo nella realtà abbiamo solo perso muscoli, salute e benessere, in sostanza siamo Deperiti non Dimagriti…

Oppure può accadere che ad un certo punto, nonostante tanti allenamenti e sacrifici, non riusciamo più a migliorare i nostri risultati (parlo per chi vorrebbe vedersi sempre più grosso), e allora si continua a sallenamenti correttifondarsi di carne o peggio, si ricorre a sostanze dopanti.

Il punto è che gli allenamenti sbagliati, che non tengono conto del nostro morfotipo e del nostro fenotipo, delle pause del riposo e del nutrimento di cui il nostro corpo ha bisogno, ci portano in un circolo vizioso dove più facciamo e meno risultati otteniamo, che siano di dimagrimento, di tonificazione, di aumento muscolare.

Impariamo a conoscere come funzioniamo aldilà di quel che crediamo, e allora sì che sarà un piacere godere del proprio corpo, delle sue possibilità, e perché no della sua meravigliosa estetica!

 

Francesco Menconi

Ciao, sono Francesco Menconi... Nella mia attività quotidiana di Health Trainer ed esperto in metodologie Antiaging & Antistress, cerco innanzitutto di far innamorare le persone del loro corpo, attraverso la comprensione di sé che passa anche attraverso il movimento, perché solo vicini al corpo è possibile trovare il vero benessere... Mi piace scrivere per condividere quel poco che so su questo miracolo chiamato corpo umano.. Ho scritto 4 libri, i più importanti: "Ama il corpo tuo come te stesso, vivi circadiano" che ha venduto oltre 4800 copie ed il mio nuovo libro uscito a Dicembre 2021 "Accidia, dall'esistere, all'essere" Se ti va, scrivimi i tuoi pensieri lasciandomi un tuo commento...

7 thoughts on “Allenamenti sbagliati tanta fatica pochi risultati

  1. Nicoletta Carraro

    Direi perfetto!!!!!! Surrenali queste sconosciute!!!!!

    #
    30 Settembre 2014 at 13:04 Reply
  2. Michele

    direi che nell ignoranza delle persone si nasconde anche superficialità ,tutti nati imparati e nessuno che acetta consigli se non quei consigli che per loro è solo per loro sono corretti.Giustamente caricare il bilanciere con cento kg e svolgere un esercizio in modo sbagliato fa scena …ma sicuramente con la metà del peso anche se corretto non fa in modo che si parli di te in sala pesi …quindi per quel che mi riguarda hai ragione in pieno Fra

    #
    30 Settembre 2014 at 15:50 Reply
  3. Michele

    Un po’ più di umiltà e serietà renderebbe un allenamento un modo sano per prendersi cura del proprio corpo …ma la stragrande maggioranza cerca di farsi notare per i pesi spostati e non alzati perché fa più odiens ..

    #
    30 Settembre 2014 at 15:53 Reply
    • Francesco Menconi

      Grazie Michele per le tue osservazioni, hai centrato in pieno il punto.
      Il corpo ci chiede umiltà, ci chiede di rispettare i suoi equilibri, i suoi tempi, le sue debolezze e la sua unicità… quando cerchiamo di sottomerlo per volere della nostra mente, perchè presi dalla smania di dimostrare agli altri o a noi stessi di essere più forti, o da chissà quale altro delirio, non facciamo altro che allontanarci da lui, il nostro corpo, e quindi dal nostro benessere… quando invece lo rispettiamo, amiamo, osserviamo, ascoltiamo, ecco allora che diamo a Lui e a noi stessi la possibilità di esprimersi e di diventare il meglio che possa essere, nella sua e nostra bellezza ed unicità…. ed allora sì che sarà gioco, divertimento, passione e benessere totale, per il corpo e per la mente, e quindi per noi….

      #
      30 Settembre 2014 at 22:03 Reply
    • Francesco Menconi

      assolutamente vero Michele

      #
      11 Luglio 2016 at 20:49 Reply
  4. davide

    l’ignoranza ormai nel terzo millennio non è più tollerabile;
    forse una volta, quando il consiglio dell’amico del cugino di Scharzenneger poteva sembrare vangelo, adesso tra internet, libri, professionisti finalmente formati no!
    ne va della nostra salute

    #
    30 Settembre 2014 at 23:12 Reply
    • Davide Poletti

      Ciao,

      a dir la verità oggi con internet, il problema è l’opposto, c’è troppa informazione, qualsiasi idiota su youtube può mettere un video per allenarsi, facendo danni irreparabili; cosicchè un non addetto ai lavori (ad esempio me) non sa a chi dar retta e come comportarsi. Non è semplice trovare professionisti o presunti tali, onesti, che ti sanno allenare con criterio e saggezza, anzi la maggior parte dei professionisti non lavora con passione ed umiltà.

      #
      1 Gennaio 2015 at 11:19 Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.